COSA RISCHIA L’INTER? LO SCENARIO PIÙ PROBABILE

Al momento, quello più probabile è il cambio di proprietà. A mio parere, la soluzione più razionale, sarebbe la concessione a Zhang di un tempo tecnico finalizzato alla cessione del club, così da consentire a Oaktree di incassare l’extra 20%. Sarebbe comunque una sconfitta per Zhang, che rischierebbe di cedere il club a condizioni peggiori di quelle che avrebbe ottenuto decidendo di cedere il club per tempo. Ma allora cosa rischia l’Inter? Nulla perché ci sarà solo un cambio di proprietà? Di essere “smantellata” perché Oaktree vorrà fare cassa e cederà i gioielli? Direi nessuna delle due.

COSA RISCHIA L’INTER? ZHANG VS OAKTREE

Qualche rischio c’è. Non mi riferisco allo smantellamento della squadra per fare cassa, come auspicato dai tifosi più rancorosi verso l’Inter, che sarebbe irrazionale da parte di un fondo (che per natura irrazionale non è), in quanto il club vale molto di più da competitivo. Da alcuni anni il club ha intrapreso un percorso di risanamento che ha prodotto dei risultati. Modificare la strategia, adottando per intenderci una politica di azzeramento del debito stile Milan, rischierebbe di compromettere la competitività sportiva e richiederebbe molto tempo (senza considerare che Oaktree ha già dei suoi rappresentanti nell’attuale CdA). A meno che Oaktree sia disponibile a tenere l’asset Inter per tre-quattro anni prima di cedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *